LE MIE SCELTE

LE MIE SCELTE
COSA BOLLE OGGI IN PENTOLA ?

domenica 15 ottobre 2017

Lasagne con indivia riccia

Una buona domenica sera a tutte voi carissime lettrici, spero abbiate trascorso una serena giornata festiva, qui in Sardegna oggi era una vera e propria giornata estiva, l'ideale per una bella passeggiata!
Oggi vi suggerisco la ricetta per realizzare un ottimo primo piatto, le lasagne con la indivia ricca. L'indivia riccia come sicuramente già sapete è un tipo di verdura per insalata dal gusto leggermente amarognolo, molto saporita che da il massimo gusto in un bel piatto di insalata con i pomodori condita con un buon olio extra vergine di oliva ...bene... io quando preparo questo tipo di insalata non utilizzo quasi per niente la parte verde della pianta,cioè proprio la parte riccia; naturalmente non la spreco ma preferisco cucinarla con un filo di olio EVO,uno spicchio di aglio intero ( che elimino a fine cottura), sale e pochissimo peperoncino.
Durante la cottura l'indivia rilascia dell'acqua, come potete vedere dalla foto
lasciatela cucinare sino a che l'acqua sarà completamente evaporata.
Ora vi elenco gli ingredienti per la preparazione delle lasagne, naturalmente le dosi variano a seconda del numero di persone per cui le preparate,io vi do quelle per 4/5 persone
14/16 lasagne (del tipo subito in forno)
indivia riccia cotta 
400ml di besciamelle
gr.100 di prosciutto cotto
gr.100 di formaggio tipo filante
gr.100 di mozzarella grattugiata
gr.80 circa di grana padano
Iniziate la preparazione mettendo un po di besciamelle nella pirofila
e adagiateci sopra il primo strato di lasagne( 2 nel mio caso) condite con la besciamelle,l'indivia, il formaggio filante,il grana padano,la mozzarella e il prosciutto
Proseguite cosi per tutti gli strati sino alla fine
Lasciate riposare per circa un'ora in frigorifero per far si che la pasta si inumidisca bene impregnandosi con il resto degli ingredienti.
Cucinate in forno a 180° per circa 25/30 minuti.
Ecco le mie lasagne pronte
               Sono ottime
                BUON APPETITO ;-)
A presto!

giovedì 12 ottobre 2017

Frittelle di cavolfiori

Ben ritrovate care lettrici oggi vi propongo una ricetta golosissima (se adorate i cavolfiori), le frittelle preparate con questo ortaggio io le adoro, si possono preparare in anticipo perchè a parer mio sono molto più buone gustate fredde a temperatura ambiente, poi si sa, i gusti sono gusti ;-)
Vediamo un pochino cosa vi serve per poterle preparare:
gr.600 di cime di cavolfiore
gr.280 circa di farina 00
2 uova intere
400ml circa di acqua frizzante freddissima
gr.70 di grana padano
sale e pepe qb
un piccolo cucchiaino di curcuma
prezzemolo
olio di semi per frittura
Lavate, tagliate il cavolfiore e lessatelo in acqua leggermente salata sino a che non diventa morbido
nel frattempo preparate la pastella con la farina,le uova,l'acqua frizzante,il sale,il pepe e la curcuma ed infine il formaggio con il prezzemolo...
a cottura avvenuta scolate, lasciate raffreddare e sminuzzate grossolanamente
unite i pezzettini di cavolfiore alla pastella
versate il composto a cucchiaiate nell'olio caldo e cucinate le frittelle facendole dorare
Quando sono belle dorate da entrambi i lati,adagiatele su carta da cucina cosi da eliminare l'eventuale olio in eccesso
vi consiglio di consumarle leggermente tiepide, a me addirittura piacciono fredde a temperatura ambiente,ottime e un modo diverso per far mangiare questo ortaggio non amato da tanti anche ai bambini
                BUON APPETITO ;-)
A presto!

sabato 30 settembre 2017

Malloreddus ai 4 formaggi, noci e radicchio

Buon fine settimana a tutti, la ricetta che vi suggerisco oggi è un ricco e saporito primo piatto, chiedo perdono ma non è sicuramente un primo adatto a chi sta seguendo una dieta, ma domani è domenica e un piccolo peccato di gola ci sta bene e questi malloreddus meritano veramente di essere gustati, peccato non farlo ;-)
I malloreddus che ho utilizzato sono prodotti in Sardegna a Capoterra ( CA) dal pastificio dei Profeti, sinceramente non conoscevo sinora neanche io questo pastificio, ma durante una visitina al negozio Bio & Benessere di Sassari
mi sono incuriosita nel vedere le confezioni di questo marchio e su suggerimento di R.Carta ho voluto provare questa pasta di semola prodotta con grano duro biologico
Ottima la tenuta in cottura e si presta ad essere gustata con diversi condimenti, questo che vado a suggerirvi è sicuramente un modo insolito di gustare questo tipo di pasta,ma posso garantirvi che è un piatto da 10 e lode, gustoso, cremoso e ricco di ottimi ingredienti.
Dosi per 4/5 persone:
gr.350 di malloreddus
8 gherigli di noci
gr.60 di emmenthal
gr.50 di gorgonzola dolce
gr.30 di grana padano e parmigiano (misto)
gr.50 di panna da cucina
una noce di burro
2 cucchiai di latte
un piccolo pizzico di curcuma
radicchio quantità a piacere
sale qb
prezzemolo tritato
Procedimento:
portate ad ebollizione l'acqua,salate e versate la pasta...nel frattempo preparate il condimento
fate sciogliere una noce di burro con 2 cucchiai di latte
aggiungete un pizzico di curcuma
il radicchio
i gherigli tritati grossolanamente
l'emmenthal, la panna e il gorgonzola

Quando tutti i formaggi sono ben amalgamati tra loro aggiungere la pasta e lasciate mantecare il tutto
Cospargere con il grana padano e il parmigiano, una leggera spolverata di prezzemolo freschissimo tritato e i malloreddus sono pronti per essere gustati
                   BUON APPETITO ;-)
A presto!

venerdì 22 settembre 2017

Cavolini di Bruxelles

Sono nuovamente qui per consigliarvi un contorno che sicuramente non troverà il consenso di tanti,ma dal momento che io sono golosissima di questo ortaggio che appartiene alla famiglia dei cavoli,vi propongo la ricetta per un salutare contorno.Sono ricchi di antiossidanti e fanno bene per la salute dei nostri occhi, delle ossa,cervello e prostata, sono ricchi di acido folico che combinato con la tiamina sono degli ottimi stimolatori dell'attività cerebrale, sarebbe bello se anche i bambini li consumassero,cosi come tutte le verdure naturalmente!
Io li preparo in diversi modi ma voglio proporvi la ricetta che mi piace di più, cavoletti in umido.
Sono pronti in 20 minuti e ben si accompagnano con piatti di carne.
ingredienti :
una confezione di cavolini da 350 gr.
un pomodoro rosso
uno spicchio di aglio
prezzemolo
sale e pepe q.b.
1 bicchiere di acqua
olio EVO
Mondate i cavolini,liberateli delle prime foglie e divideteli a metà oppure in 4 se sono più grandi e lavateli bene.
Cucinateli in padella mettendo tutti gli ingredienti insieme (olio,acqua,aglio,sale,pomodoro e cavolini) eccetto il prezzemolo che aggiungerete solo alla fine
lo spicchio d'aglio lasciatelo intero ed eliminatelo a fine cottura,tenete la fiamma media e la padella con coperchio.Dopo quindici minuti circa controllate la cottura,l'acqua si deve consumare completamente e deve rimanere solo un filo di olio sul fondo,aggiungete il prezzemolo tritato
gustateli tiepidi
                     BUON APPETITO ;-)
A presto!



giovedì 21 settembre 2017

Uova con cipolle rosse e fiori di zucca

Doppio post quest'oggi care amiche,sicuramente non è necessario essere grandi chef per questa ricetta,velocissima da realizzare e sopratutto molto semplice ;-)
Non sapete cosa preparare per cena? Se avete in casa questi 3 ingredienti il gioco è fatto
realizzerete un piatto saporito in un massimo di 10 minuti!
Tagliate una cipolla rossa a fettine e cucinatela per 5 minuti con un filo di olio EVO e 3 o 4 cucchiai di acqua
Quando la cipolla e morbida aggiungete l'uovo,il sale e i fiori di zucca
ancora un paio di minuti e il vostro piatto è pronto
                    BUON APPETITO :-)
A presto!

Torta integrale con carote e mandorle

Ben ritrovate carissime lettrici,oggi con la mia ricetta vi do una sferzata di energia, mangiata a colazione sono sicura che donerà a voi e ai vostri bambini tutta la forza necessaria per affrontare alla grande una mattinata a lavoro e a scuola.Pronte a segnare gli ingredienti?
gr.300 di farina integrale
gr.150 di mandorle dolci macinate
2 carote media grandezza
4 uova
mezzo bicchiere di olio di semi
mezzo bicchiere di latte
5 cucchiai di acqua
gr.150 di zucchero
la scorza grattugiata di un limone
una bustina di lievito vanigliato
un pizzico di sale.
Procedimento: 
separate i tuorli dagli albumi e tenete questi ultimi da parte,con uno sbattitore elettrico iniziate a lavorare i tuorli con lo zucchero,aggiungete nell'ordine (sempre lavorando con le fruste)i 5 cucchiai di acqua,il pizzico di sale,l'olio,il latte,la farina integrale,le mandorle macinate,la scorza di limone e le carote grattugiate,il lievito vanigliato, amalgamate bene il tutto e mettete questo impasto da parte;
ora con le fruste ben pulite montate a neve ben ferma gli albumi e con l'aiuto di una spatola incorporatele al precedente impasto delicatamente con un movimento dal basso verso l'alto
Versate il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata e cucinate in forno statico per circa 40 minuti a 160° ( vi ricordo che tempo e temperatura variano da forno a forno)
Controllate la cottura con uno steccone di legno o con la lama di un coltello,deve essere perfettamente asciutta! A cottura ultimata lasciate in forno spento ancora per un paio di minuti.
Levate la torta dalla tortiera e lasciate raffreddare a temperatura ambiente
Quando è ben fredda spolverizzate con zucchero a velo
Gustatevi questa morbidissima torta con un ottimo caffè,con una bella tazza di thè o di latte oppure,e perchè no,se la mangiate a fine pranzo come ho fatto io con uno spumantino italiano ...


             BUON APPETITO :-)
A presto!